8 ottobre 2019 - Sara Cunial: Stop 5G discorso prima del voto

26 Views
MidaRiva
3
Published on 08 Oct 2019 / In 5G

Quello che è accaduto oggi alla Camera durante la votazione sulla mozione sul 5G è una vergogna. Subito dopo una riunione di maggioranza che definire inusuale è dir poco, c’è stato un vero e proprio cambio di posizione da parte del Governo che in un primo momento ha accolto tutti gli impegni da noi proposti ed alcune premesse tra cui la valutazione della moratoria e poi, a seguito di indegne pressioni da parte di alcuni parlamentari di #Pd e #M5S, ha cambiato totalmente parere.

È inconcepibile l’atteggiamento che ha avuto la maggioranza sia nei confronti del Parlamento che della stessa sottosegretaria Sandra Zampa che ci tengo a ringraziare per la sensibilità e la competenza dimostrata nei confronti dei contenuti della mozione. Certamente sarà un degno interlocutore per tutti coloro, cittadini e amministratori locali, che si stanno battendo su questo fronte per tutelare innanzitutto la salute dei cittadini. Era quello che si chiedeva con questa mozione. Mettere al primo posto le vita delle persone, prima di un fantomatico progresso e degli interessi di lobby, multinazionali e investitori, come invece altre forza politiche hanno preferito fare.

Alla fine la camera ha votato la mozione di maggioranza.

La storia si ripete e ancora una volta in nome del progresso la tecnologia è stata pretesto per sostenere la salute dei mercati a scapito di quella degli esseri viventi. Amianto, Pvc, Pfas, nicotina, Ddt, ogm, glifosato, oggi veri e propri crimini contro l’umanità, un tempo emblema di quel progresso avallato da una scienza irresponsabile e venduta, a quanto pare non c’hanno insegnato nulla.
Oggi avevamo l’occasione di cambiare paradigma. Di restituire autorevolezza e dignità alla scienza e rimettere la vita al primo posto. Questa è la nostra responsabilità come parlamentari, come cittadini e come esseri umani. Una responsabilità nuovamente disattesa.

Show more
0 Comments sort Sort By

Up next