Artiglierie delle legioni romane P2- Dentro la Storia

Venerdì 5 Novembre, alle ore 19.00 in diretta sui ns canali social, prosegue la rubrica: “DENTRO LA STORIA”, il format di approfondimento culturale, edito da Tvcity a cura di Ciro Gaglione.

Le artiglierie delle legioni romane 2a parte

Intorno alla metà del I secolo, prese parte alla elaborazione di un nuovo modello di scorpione, più leggero, rapido ed economico da costruire ed al contempo da utilizzare: Erone uno dei massimi scienziati della storia del quale ci sono rimasti alcuni trattati ed un basilare teorema di trigonometria, sulla base del quale funzionano oggi i nostri navigatori.
La sua rivoluzionaria macchina da lancio era realizzata con la struttura di ferro e con movimento inverso dei bracci, per cui alla leggerezza unì una rilevante potenza.
Fu chiamata dai romani manuballista, nome che volendolo attualizzare nella sua logica sarebbe ‘cannone a mano’! Il massacro di Teutoburgo, che ebbe tra le principali concause una. pioggia torrenziale, suggerì una variante dello scorpione di Erone, forse escogitata da Apollodoro di Damasco, racchiudendo le matasse elastiche in cilindri di protezione.
Di tale miglioria abbiamo per la prima volta esplicite immagini sulla Colonna Traiana.

Ne parleremo con Salvatore Perillo ed Flavio Russo.

Artiglierie delle legioni romane P2- Dentro la Storia

Info e segnalazioni storia@tvcity.it