AVV. SANDRI: “L’OMS HA LANCIATO UN ALLARME ROSSO EUROPEO” ▷ I DATI DEL RAPPORTO VACCINATI-CONTAGIATI

I numeri del contagio supportano le scelte del Green pass? L’attuale sistema della tessera verde si basa sulla capacità del vaccino di limitare la diffusione del contagio. L’assunto alla base della limitazione della socialità dei non vaccinati appare in realtà scricchiolare ad un’analisi attenta dei numeri. Una prima discrasia significativa si concretizza infatti già nel paradosso del rapporto numerico tra vaccinati e contagi.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

I numeri di Svezia e India incrinano le sicurezze dei virologi-star. A fronte di un numero di vaccinazioni medio-basso i dati sul contagio risultano invece di molto inferiori a quelli del continente europeo, ma è lo stesso Istituto superiore di sanità a porre in evidenza un significativo paradosso. Secondo i dati dell’ultimo bollettino di novembre dell’ISS infatti dal punto di vista assoluto viene evidenziato come i vaccinati siano numericamente, quanto a ricoveri in terapia intensiva, in numero superiore a quello dei non vaccinati soprattutto nelle fasce più a rischio. Per l’avv. Mauro Sandri non vi sono dubbi, grafici e numeri smentiscono il presupposto alla base del Green pass: i vaccinati sono potenzialmente contagiosi e senza un controllo periodico diagnostico come il tampone maggiormente soggetti ad essere vettori del virus.

L’avv. Mauro Sandri interviene in diretta a "Un giorno speciale"