Bologna, al via il Children’s Book Fair: “L’editoria per ragazzi non conosce flessioni”

Bologna, al via il Children’s Book Fair: "L’editoria per ragazzi non conosce flessioni"

A presentare la fiera internazionale Elena Pasoli, exhibition manager dell’evento: "Guerra e pandemia entrano anche nei libri per i più giovani"

CRONACA (Bologna). "Fortunatamente l’editoria per ragazzi è un settore che, a livello mondiale, non ha conosciuto flessioni. Per quanto riguarda il contenuto dei libri, dopo la pandemia di Covid abbiamo notato una tendenza a parlare di argomenti più intimi come la famiglia, la casa, i disturbi mentali. Crediamo che la guerra in Ucraina, così come le guerre che purtroppo sono già in atto da tempo, riempirà anche le pagine dei libri destinati ai più giovani". Così elena Pasoli, exhibition manager di Bologna Children’s Book Fair, una delle più grandi manifestazioni mondiali dedicate all’editoria per ragazzi. (Gianluca Notari)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
la fiera saranno molto bene abbiamo 1060 espositori da 90 paesi quindi insomma una rappresentatività enorme dell’editoria mondiale tanto pubblico di professionali tante mostre nuove iniziative un focus sulla frica che è un’eccellenza assoluta perché è una grande attività di scouting che abbiamo appena iniziato un’area dedicata al Comics Corner al fumetto al comics and graphic novel le tantissime mostre di illustrazione mostra di libri eccellenti da tutto il mondo 1 1 area internazionale la World Lounge con rappresentanti di 40 paesi di case editrici nuove che non erano mai venuti a Bologna prima di oggi abbiamo potuto farlo grazie a un grande contributo dell’Istituto per il Commercio Estero dice che c’ha sopportato tanto e mi piace sottolineare che questo sostegno non è stato semplicemente economico-finanziario ma è una grande collaborazione Ed è proprio dalla collaborazione che può nascere una fiera bella come questa anche In tempi così difficili l’editoria per ragazzi in generale Voi sapete che è una vittoria che va benissimo A livello mondiale da da tanti anni è una è un segmento dell’editoria che non ha mai conosciuto flessioni sei da chiederti piuttosto più che in termini numerici che cosa possa cambiare nell’ambito dei conti di questi libri nella situazione perché già con la pandemia abbiamo visto una certa svolta diciamo una Una tendenza forte per esempio a parla di famiglia di casa di disturbi mentali cioè tematiche che sono entrate dentro i libri per ragazzi che magari C’erano anche prima ma non i numeri così Ampi libri sulla guerra purtroppo poiché Adesso noi questa guerra la sentiamo molto perché è appena scoppiata ed è molto vicina però dei paesi in guerra ce ne sono tanti per esempio il libro che ha vinto quest’anno il premio della categoria speciale poesia È un libro che parla e Buddy bambini siriani un po’ di guerra e quindi dei libri sulla guerra è questo eccellente per esempio è già del 2015 quindi non è un tema nuovo Mi posso immaginare Sara Purtroppo un tema ancora più affrontato nei mesi a venire