BORGONOVO DEMOLISCE L’ULTIMA USCITA DI SPERANZA ▷ “TACCIA E SI VERGOGNI ANZICHÉ FARE LA VITTIMA”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

All’indomani della decisione del #Governo di reintegrare i sanitari sospesi per non essersi vaccinati, sono in molti a temere per il futuro della gestione pandemica. L’#EmiliaRomagna, per esempio, ha già fatto sapere che qualora si decidesse di abolire l’#obbligodimascherina all’interno delle strutture ospedaliere, non si adeguerà alla normativa. Così anche l’assessore alla #Salute del #Lazio, #DAmato, che ha invitato a continuare la campagna di sensibilizzazione rispetto all’utilizzo dei #DPI.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

"Mi pare evidente che il #Covid sia ancora una questione meramente politica, non riusciamo proprio a guardare alla #scienza e ai dati", commenta #FrancescoBorgonovo. E parlare di pandemia è impossibile senza parlare di lui, #RobertoSperanza. Che adesso, ironico, si lamenta di essere diventato il bersaglio della #destra per aver limitato la #libertà dei cittadini. Borgonovo insorge: "Siamo stati un modello di fallimento, la Nazione con più #morti e le #restrizioni più violente e adesso dobbiamo sentire queste cose. Speranza non è bersaglio della destra, è lui che ha bersagliato persone per due anni e mezzo senza seguire la scienza o seguendo la scienza delle barzellette. Queste gente non deve permettersi di fare la vittima, deve tacere e vergognarsi!".