Caldo estremo in arrivo, la meteorologa: “Episodi ormai frequenti, non consideriamoli più anomalie”

Tanto caldo a maggio con picchi di temperature estreme che hanno fatto registrare numeri record per la stagione. Nei prossimi giorni la situazione non migliorerà e il rischio siccità preoccupa sempre di più. L’estate sarà probabilmente in linea con quelle degli anni passati e quindi ondate di calore frequenti e poche, isolate, precipitazioni. "Queste ondate sono sempre più frequenti – spiega Valentina Acordon della Società Meteorologica Italiana – e dobbiamo cominciare a non considerarle più come fenomeni anomali. Dobbiamo fare i conti con questa situazione ed essere pronti ad affrontare questi fenomeni". Di Sofia Gadici