Cosa si cela dietro la presa di distanza di Giorgia Meloni dalle parole di Netanyahu

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

La #Meloni ha detto di non essere d’accordo con #Netanyahu che ha dichiarato di essere contrario ad uno Stato palestinese. Ora, caro Presidente del Consiglio, io non credo che ci fosse bisogno di una dichiarazione ufficiale di Netanyahu.
Lei cosa pensa che volesse ottenere il Premier israeliano bombardando dall’alto indistintamente 2 milioni e 200 mila persone, massacrando quasi 20 mila bambini, di certo non voleva ottenere con queste azioni uno Stato per la #Palestina né un rapporto di possibile convivenza pacifica con il vicino. Era ovvio che quello che Netanyahu volesse ottenere è un esodo completo dei cittadini palestinesi dalla striscia di #Gaza. Il suo sogno era spostarli in #Giordania o in #Egitto.
Abbiamo visto che addirittura sta facendo tentativi per spostarli in alcuni paesi africani. Quindi Netanyahu non ha assolutamente mai avuto intenzione di arrivare alla creazione di uno stato palestinese, eppure il governo italiano si è messo a fianco ad #Israele in quello che può essere considerato un vero e proprio genocidio. Poi c’è un’altra cosa sulla quale riflettevo.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: