Covi, il presidente della Regione Toscana: “La zona gialla è più un fatto simbolico”

Covi, il presidente della Regione Toscana: "La zona gialla è più un fatto simbolico"

Eugenio Giani: "C’era da aspettarselo visto che siamo sui 17 mila contagi al giorno"

CRONACA (Firenze). In occasione di un evento legato all’Epifania a Firenze, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha parlato del possibile passaggio in zona gialla di lunedì prossimo: "Non ci sono troppe differenze con la zona bianca, quindi è più un fatto simbolico. Più della metà delle regioni italiane sono in zona gialla. L’importante è che il virus non vada oltre. I dati dell’altra settimana sono stabili, tra i 16 e i 17 mila contagi. Sono molto alti e impongono di continuare su quella che è stata la linea della nostra regione. Sempre avanti con la vaccinazione, strumento sempre utile e in caso di virus, in una decina di giorni con un po’ di tosse e raffreddore si supera anche il Coronavirus". (Emanuele De Lucia)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
passa quella la zona gialla non ha sostanzialmente differenze della zona Bianca Quindi è un fatto più simbolico ci sono già più della metà delle regioni italiane in zona gialla L’importante è che vada oltre il virus e onestamente rispetto a quello che sono i dati che abbiamo visto nell’altra settimana mi sembra che siamo stabili su però 16 17 mila Contaci che sono molto alti e quindi impongono di continuare su quella che è stata la linea d’azione della Toscana avanguardia in regione più dotata sul piano delle vaccinazioni con la vaccinazione Io l’ho visto con tante persone in una decina di giorni con un po’ di raffreddore di tosse si supera anche il coronavirus