Covid, De Luca: “Nostri bambini cavie della politica politicante e dell’opportunismo”

Covid, De Luca: "Nostri bambini cavie della politica politicante e dell’opportunismo"

Così il governatore della Campania sul tema della riapertura delle scuole

POLITICA (Campania). "Ho la sensazione che si mettano in piedi provvedimenti che finiscono per trasformare i nostri bambini in cavie sull’altare della politica politicante, dell’opportunismo e degli ideologismi" Così il governatore della Campania sul tema della riapertura delle scuole.
+++ ATTENZIONE: IL VIDEO NON PUÒ ESSERE PUBBLICATO SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE CUI SI RINVIA +++ ++HANDOUT – NO SALES – EDITORIAL USE ONLY ++ (l.piludu)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
mondo della scuola e le decisioni prese per la scuola voglio dirvi con grande sincerità che al punto in cui siamo arrivati per me la posizione più comoda sarebbe quella di non fare niente tutto quello che dovevamo fare per parlare chiaro per denunciare le situazioni lo abbiamo fatto per te e prima di tutti gli altri ma io non mi sento di contemplare questo scivolare dell’Italia verso il disastro C’è da stare male c’è da stare male nel vedere il caos che sta crescendo in Italia in vista del 10 gennaio ho la sensazione per me è insopportabile che si mettono i piedi i provvedimenti che finiscono per trasformare i nostri bambini in cavie sull’altare della politica politicante dell’opportunismo e degli ideologismi questo capita quando si fanno scelte A prescindere da quella che è la realtà e voglio dirvi anche con grande franchezza che a volte le immagini pubbliche Sono esattamente il contrario della verità Cioè chi prende queste misure apparentemente favorevoli al mondo della scuola fa esattamente il contrario cioè prende misure che sono contro il mondo della scuola ma c’è qualcuno che possa sostenere che aprire le scuole nel caos totale sia una misura che favorisce la didattica la formazione l’equilibrio psicologico dei nostri bambini la tranquillità dei dirigenti scolastici e del personale scolastico è esattamente il contrario chi prende decisioni cervellotiche non rapportate alla realtà vera dell’Italia e nemico della scuola non amico della scuola