Covid, Zebre rugby bloccate in Sudafrica. Il presidente: “Siamo al sicuro nella bolla”

Covid, Zebre rugby bloccate in Sudafrica. Il presidente: "Siamo al sicuro nella bolla"

Michele Dalai: "Siamo stati all’aria aperta e abbiamo rispettato tutte le precauzioni"

(Milano). "Siamo al sicuro, chiusi in una bolla, i ragazzi sono tranquilli e voglio innanzitutto rassicurare tutti". Lo dice Michele Dalai, presidente delle Zebre rugby, che si trova in Sudafrica, al seguito della squadra, isolata in albergo dopo le restrizioni dovute alla variante. "Le Zebre stanno bene – dice Dalai dall’albergo di Città del Capo – siamo chiusi in una bolla siamo solo andati ad allenarci e siamo stati all’aria aperta, con mascherine e tutte le precauzioni necessarie. Qua la situazione è molto tranquilla almeno a vederla da fuori. Per ora rimaniamo nella nostra bolla e aspettiamo di tornare".
+++ ATTENZIONE: IL VIDEO NON PUO’ ESSERE PUBBLICATO SENZA L’AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++ ++ HANDOUT – NO SALES – EDITORIAL USE ONLY ++ (a.mapelli)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
Buongiorno a tutti gli mando questo video dalla terrazza del nostro albergo siamo chiusi in una bolla in realtà sono andati ad allenare e siamo stati alla stata fatta mantenendo tutte le mascherine erano necessarie stiamo aspettando di sapere quando torneremo Siamo al sicuro i ragazzi tranquilli Spero di poter guidare benissimo ma è molto più tranquilla però rimandiamo la nostra bolla e aspettiamo di tornare