Di Maio, €12mila e una missione nel Golfo Persico: alcune domande all’UE dei migliori vanno fatte

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Sembrava che #LuigiDiMaio fosse uscito definitivamente di scena, allorché alle #elezioni del settembre 2022 aveva ottenuto un’assonante sconfitta. Risultati davvero poco entusiasmanti quelli ottenuti dalla sua lista #ImpegnoCivico e ora invece vediamo che rientra in pompa magna dalla finestra, dopo essere stato allontanato dalla porta. Ciò in ragione del fatto che l’ #UE lo ha scelto per una missione speciale nel #GolfoPersico , per i suoi indubitabili meriti, bravura universalmente riconosciuta, la sua esperienza nota in ogni parte del mondo. Per altro, con un notevole stipendio: 12.000 euro netti al mese, leggiamo sui principali #quotidianiitaliani.

Si tratta di una notizia interessante, quella legata alla figura di Di Maio. Una vicenda che segnala come il merito, alla fine, sia sempre riconosciuto ma anche che gli amici di ieri divengano i nemici di oggi e viceversa: i nemici di ieri si mutino negli amici di oggi. Era nota infatti l’inimicizia tra Luigi Di Maio e l’ #UnioneEuropea almeno fin dai tempi del #Movimento5Stelle e poi a coronamento di ci nel Governo gialloverde che vedeva Di Maio e Salvini come dioscuri sulla plancia di comando, ricorderete senz’altro che Luigi Di Maio era tra i più ferventi sostenitori dell’uscita dell’Italia dall’ #Eurozona e addirittura indicava nell’UE la responsabile dei massimi mali che investivano l’Italia. Insomma, Di Maio tuonava un giorno sì e l’altro pure contro quell’Unione Europea con la quale ora, per magia, pare essersi riappacificato integralmente.

[…]

#RadioAttività – Lampi del pensiero quotidiano con #DiegoFusaro

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/