DIED SUDDENLY: CONTRI E FRAJESE COMMENTANO IL DOCUMENTARIO PROIBITO SULLE MORTI IMPROVVISE

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Si chiama "#diedsuddenly" ed è il nuovo fenomeno che imperversa sul web, più precisamente su rumble. Il girato statunitense di oltre un’ora è già stato contestato da diversi giornali a stelle e strisce: le antitesi sono le solite note, ma non tutto della ricerca di Matthew Skow e Nicholas Stumphauzer può essere buttato via su due piedi.
I #coaguli dal sangue dei vaccinati mostrati nel film sono obiettivamente di dimensioni mai viste prima; non certo micro-trombi come quelli visti nelle regolari trombosi post-vaccino. "Nel film c’è della realtà, ma è stata un po’ cinematografata" ha detto a Byoblu il cardiologo Giuseppe #Barbaro. Ma allora cosa c’è di vero?
Sicuramente le testimonianze di medici, esperti e imbalsamatori sulle "morti improvvise" gettano ulteriori sospetti su quei coaguli e su quelle trombosi di cui si parla da ben prima del documentario proibito.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Sospetti sui quali però c’è una censura feroce sulle piattaforme social, che come sempre decidono per migliaia di utenti perfettamente in grado di farsi un’idea propria e valutare tesi e antitesi.
Il tema "morti improvvise" continua a essere un forte tabù anche dopo l’uscita di Died Suddenly, la cui teoria di fondo sulla depopolazione e sulle cospirazioni di #Soros e #Gates è certamente tutta da provare. Certo è che buttare il bambino con l’acqua sporca come molti fanno in queste ore, tra facili ironie e grasse risate, non porta ad approfondire nulla: "Ho scritto di proposito di essermi curato dal Covid con un antibiotico, un antinfiammatorio e di aver fatto prevenzione con capperi e limoni" .

A parlare è il docente di comunicazione sociale Alberto #Contri: "Sapeste le risposte che mi sono arrivate: ho risposto che sono bestie, che non sanno nulla, perché capperi e limoni contengono quercetina ed esperidina che combattono i batteri intestinali, utilissimo in quei momenti secondo il dott. #Stramezzi. Un buon 80% mi ha dato ragione, ma un 20% ha cominciato ad aggredire. Perché ho detto questo? Perché come sta scritto in ‘Psicologia del totalitarismo", il potere è riuscito a entrare nella testa di molta gente comune, convincendola di cose assolutamente false e facendo di persone comuni degli alabardieri".
Alabardieri assecondati da chi dà licenza di parlare su internet: lo abbiamo visto ancora una volta con il documentario Died Suddenly, passato da tendenza al dimenticatoio in pochissime ore su Twitter.