DIRETTIVA BOLKESTEIN, IL GRIDO DELL’ON BIGNAMI ▷”LE NOSTRE COSTE ANDRANNO IN MANO A MULTINAZIONALI”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

Continua a far discutere l’applicazione della #DirettivaBolkestein, la normativa europea che intende, tra le altre cose, evitare le penalizzazioni basate sulla nazionalità o per chi vuole stabilirsi in un altro Paese europeo per erogare servizi. Sono in molti a vedere nel provvedimento un tentativo di erosione della piccola e media impresa italiana. Tra questi, l’Onorevole #GaleazzoBignami (#fratelliditalia), che in un intervento al #Senato ha ribadito la posizione del suo partito rispetto alla Direttiva.

“La portata realizzativa [di questa norma, ndr] rischia di smantellare un’intera filiera e un settore produttivo attualmente gestito da #imprenditorianazionale che ha saputo creare, tramite la valorizzazione di quei territori e di quelle aree, una capacità industriale che non era presente”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

“Le riviere della nostra costa sono in larga parte coincidenti con i confini nazionali e non erano caratterizzate da una produttività economica, ma lo sono divenute esclusivamente tramite l’applicazione e la capacità di quelle persone di valorizzarlo, creando servizi e beni. In quest’azione che successivamente è stata dispiegata dall’#Unioneeuropea con l’applicazione della Direttiva Bolkestein (che lo stesso realizzatore ha riconosciuto non potersi applicare alle nostre coste), si è voluto provare ad appropriarsi con una sorta di esproprio di quelle attività”.