Eitan, legali del nonno: “Dialogo aperto, risarcimento sarà per corso di studi”

Eitan, legali del nonno: "Dialogo aperto, risarcimento sarà per corso di studi"

"A dicembre possibile accordo, altrimenti non chiediamo rito abbreviato"

CRONACA (Pavia). "Se c’è la possibilità di un dialogo concreto a dicembre potrebbe esserci una definizione" con il patteggiamento di Schmuel Peleg, altrimenti "andremo a discutere tutte le eccezioni e non chiederemo il rito abbreviato". Lo ha detto l’avvocata Sara Carsaniga, che assieme al collega Mauro Pontini assiste il nonno del piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, al termine dell’udienza preliminare davanti al gup di Pavia in cui l’uomo è accusato del presunto rapimento del minore. I legali hanno poi chiarito che, in caso di accordo fra le parti, un eventuale risarcimento servirebbe "per il pagamento di un corso di studi" in favore del minore. (Alessandro Boldrini/alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
Noi siamo soddisfatti Stiamo cercando un dialogo e lo stiamo trovando con le parti e quindi ad oggi siamo molto soddisfatti perché stiamo andando in una direzione di cercare di trovare una giusta soluzione dell’interesse del nonno nell’interesse del minore nell’interesse di questa famiglia che non ci ricordi non ci dimentichiamo ha subito una tragedia enorme e quindi in questo momento c’è molta soddisfazione della direzione in cui sta prendendo la bicicletta prendendo la vicenda un accordo per il risarcimento fai in donna sempre detto poi adesso mi sembra un po’ prematuro parlare di quali siano gli elementi si vuole arrivare ad un’intesa che sia di soddisfazione per le parti e per ripristinare e ritornare ad avere una vita per questa famiglia per tutta la famiglia se non fosse sapere un risarcimento economico in cosa potrebbe concretizzarsi l’accordo potrebbe essere il nonno ha sempre di studi quindi quello ma quello che è sempre stato nella vita del minore Il nonno è sempre stato nella vita del minore ha sempre sostenuto tale amit nel percorso della loro vita quindi sarebbe nel solco della stessa identica direzione Cioè sarebbe nell’interesse del minore avvocato quanta quello che contesta l’accusa che dice si tratta di rapimento nonno dice più invece un fatto lecito e continuiamo a sostenerlo Ma questo io adesso non vorrei entrare nel merito proprio perché in questo momento c’è un po’ dialogo c’è un buon dialogo con la procura che tiene le loro che tiene la sua posizione sembrerebbe veramente pregiudicare il primo momento utile in cui finalmente c’è un dialogo concreto ripeto nell’interesse di un minore di un nonno perché questa è la storia di vittime di una tragedia più grande di loro c’è la possibilità di un dialogo dicembre potrebbe esserci una definizione Se diversamente non ci fosse andiamo a discutere tutte le eccezioni che rimangono Poi però non avete chiesto riti alternativi in questa base noi non Chiederemo il rito abbreviato questo me lo posso scrivere e noi siamo soddisfatti per ora di questo dialogo aperto e ringraziamo la procura di questo è anche il tutore perché in questo caso hai il tutore attuale