FRAJESE E LA WORLD FARMERS ORGANISATION ▷ “SÌ, C’ERO, MA A DIFENDERE L’AGRICOLTURA: VI SPIEGO TUTTO”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Di recente #GiovanniFrajese è stato attaccato per un suo presunto collegamento con il "#WorldEconomicForum" di #Davos. Il medico e candidato con #Italexit non ha mai negato di essere coinvolto in un progetto che si chiama "#WorldFarmers’Organisation", un organizzazione internazionale a carattere non governativo, costituita da circa 80 #organizzazioniagricole, che ha l’obiettivo di sviluppare politiche a supporto degli interessi degli #agricoltori e delle comunità agricole nei Paesi sviluppati e in via di sviluppo. Come chiarisce Frajese, il WFO ha partecipato al Forum "dove il presidente è andato per difendere gli agricoltori", ma, appunto, in qualità di difensore degli agricoltori, che nella maggior parte dei paesi possiedono redditi spesso molto inferiori al reddito medio pro-capite. L’associazione, inoltre, ha lo scopo di migliorare le condizioni di vita degli agricoltori e di difendere l’#alimentazione come la conosciamo. Quindi l’errore può essere dovuto alla somiglianza tra il nome delle due organizzazioni.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

In ogni caso il medico ricorda che: "Io non sono un #politico. Sto facendo un’esperienza politica, ma non sono un politico. Per quanto possa sembrare strano, vorrei continuare a non esserlo anche se entrassi là dentro. Riguardo la situazione attuale crede che: "Ci sono due tipi di persone in questo momento che stanno cercando di comprendere quello che succede nel paese: da una parte abbiamo i leoni da tastiera – persi nelle onde del complottismo, che vedono male ovunque – che inneggiano all’astensionismo (che io faccio fatica a comprendere) e dall’altra ci sono le piazze e i posti dove sono andato. Sono rimasto perplesso dal fatto che a tante persone bastasse un micro video tagliato piuttosto che delle illazioni su alcune organizzazioni, tipo l’#OrganizzazioneMondialedegliAgricoltori, per far tremare i polsi e dire ‘non me lo aspettavo’. Ma ci sono anche quelli che vengono e hanno dei sorrisi pieni di luce, hanno degli abbracci, a volte hanno anche delle lacrime e durante gli incontri che ho fatto di persona – che sono stati probabilmente il periodo più stancante della mia vita – mi hanno ricaricato ogni volta con una valanga di affetto, di amore e di speranza. Vivo questi attacchi con il sorriso sulle labbra: tanto chi ha occhi per vedere, vede, chi ha orecchie per intendere, intende, gli altri francamente se il vento tira a destra e a sinistra cambiano direzione e non è a loro che mi rivolgo".