FRATTURA NELL’UNIONE EUROPEA: STOP AI VISTI RUSSI ▷ “È NECESSARIA UNA RESISTENZA EXTRA-PARLAMENTARE”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

#Finlandia e #Estonia, i primi ministri #Marin e #Kallas suggeriscono di bloccare i visti ai cittadini russi: "Viaggiare in #Europa è un privilegio non un #diritto umano". La colpa di un essere umano è quella dunque di essere russo, si domanda retoricamente Fabio #Duranti? E se l’editore si mostra impaurito da tale proposta, #Frajese sottolinea come l’origine di taluni provvedimenti sia di facile lettura: “Basta guardare chi è che ha fatto la scuola politica al #WorldEconomicForum, basta fare un pò di ricerca, è tutto pubblico, tutto semplice e non c’è niente di nascosto”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Interpellato da Duranti, Alessandro #Meluzzi evidenzia come tutto questo rappresenti “Un altro dei passaggi della #rivoluzione #transumanista che hanno in mente. Dal #microchip, al #vaccino obbligatorio, alle modificazioni genetiche, alla diminuzione della popolazione mondiale, al controllo tecnologico sul sistema, alla negazione di un’ #economia liberale, al controllo dei territori che non diventano più lo spazio di un libero pianeta in cui le persone possono muoversi”.  Chiude la riflessione il Professore Alberto #Contri insistendo sulla necessità di costruire un movimento di resistenza che oltre ad avere #rappresentanza nella politica abbia anche una natura extra- #parlamentare e che si ricostruisce ritessendo dei fili nella #società.