I conti non tornano, spunta di nuovo l’ombra dell’agenzia americana Fitch: il retroscena sul rating

Di solito i neoliberisti prendono in esame due indicatori per dimostrare la stabilità di un paese, cioè il cosiddetto rating di un paese. I rating sono essenzialmente di tre tipi: interni, esterni e sintetici. Sto parlando dei rating esterni, quelli che vengono dati dalle cosiddette agenzie di rating.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

I due indicatori sono il livello del debito pubblico rispetto al PIL che vuol dire sostanzialmente lo stock complessivo del debito accumulato da un paese nell’arco degli anni. Per inciso è attorno al 155%. Il secondo parametro è invece il deficit/Pil cioè il differenziale sostanzialmente tra la componente attiva e passiva di un anno con il PIL. Il deficit quindi è il differenziale compensato da diverse componenti. Oggi siamo a circa il 9%.

#Malvezzi​ Quotidiani, pillole di economia umanistica con #ValerioMalvezzI