I MAESTRI DELLA RADIO: FABIO DURANTI INTERVISTA CLAUDIO LIPPI ▷ “VOGLIO (RI)UNIRMI ALLA COMBRICCOLA”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

00:00 – 03:07 Presentazione

03:08 – 05:42 "Il primo amore"

05:43 – 12:44 Democrazia? Ce la siamo fatta togliere

12:45 – 19:25 I (buoni) maestri

C’è stato un tempo in cui per fare carriera nel mondo dei media era necessario il cosiddetto "cursus honorum": prima un bel corso di dizione, poi #radio, infine #TV e poi cinema, in base alle attitudini.
E’ più o meno come ha funzionato dalla mattina del 3 gennaio 1954, quando Fulvia Colombo annunciava l’avvio delle trasmissioni della Rai. #ClaudioLippi l’ha vissuta, la famosa epoca dell’"alfabetizzazione"; quella in cui la TV insegnò l’italiano a milioni di spettatori e le trasmissioni a un certo punto terminavano dando la buonanotte.
Ecco perché non è idealizzazione del passato, quella che facciamo oggi ricordando i grandi maestri che calcarono le scene nella prima epoca del "mediaevo".

Se è vero che oggi sempre più specializzazioni vengono richieste ai giovani esordienti della TV o della radio, lo è altrettanto che di rimando, sottovalutiamo quello che un tempo formava i giovani Mike Bongiorno, Renzo Arbore e, appunto, Claudio Lippi.
Quest’ultimo cominciò con la radio nel ’72 per poi approdare nel piccolo schermo: e qualche ascoltatore lo ricorda nitidamente pure nella sigla dei Barbapapà.

Ascoltate l’intervista da Fabio Duranti.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: