Il caso KFV: mentre in Italia le banche collassavano, la Germania le salvava con soldi pubblici

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

La truffa della #Germania viene denunciata, introducendo il ruolo della #KFV, ossia la #banca che fu creata per gestire i fondi del #PianoMarshall per poi diventare lo strumento politico più importante del Paese, oltre ad essere una delle più potenti banche del mondo. Mentre noi in Italia abbiamo svuotato, privatizzato, distrutto e svenduto banche a inserzionisti privati, la Germania ha deciso di tenere la KFV pubblica.

A questa banca per decenni è stato attribuito il ruolo fondamentale di finanziatore dello sviluppo, ruolo che ‘i falchi di #Berlino’ non hanno voluto attribuire neanche alla #BCE, quindi l’unico sistema a trarne vantaggio è quello tedesco. Il rating di questa banca è ottimo, quindi si è approvvigionata a tassi bassissimi sui #mercati, dove ha realizzato emissioni per circa 80 miliardi di euro in breve periodo, come riportato tra l’altro in un articolo di #Repubblica del 11 Febbraio 2013. In #Italia c’era dunque la consapevolezza che la Germania stesse usando una banca pubblica per approvvigionarsi sui mercati e successivamente aiutare a tassi molto bassi le proprie aziende violando i trattati europei in piena concorrenza con le #aziendeitaliane.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Per fare ciò è stato usato un escamotage: la KFV appartiene per l’80% alla #Repubblicafederaletedesca mentre per il restante 20% appartiene agli Stati della Germania, ovvero pur sempre soggetti pubblici. Vengono svolti da essa compiti del finanziIKBamento del settore pubblico finanziando piccole e medie imprese tedesche e rendendosi protagonista di veri e propri #salvataggi come quello della banca #IKB, collassata a causa di #mutuisubprime, facendo così un salvataggio di banca usufruendo dei soldi pubblici: cosa assolutamente vietata dai trattati europei. Mentre in Italia sono state fatte collassare molte banche, in particolar modo in #Veneto essendo consapevoli di non poter dare aiuti, la Germania nel mentre si occupava di salvare i propri istituti di credito con i soldi pubblici.

Essendo la KFV al 100% pubblica non poteva sostenere costi che rimanevano fuori dal perimetro del bilancio federale essendo che non rientravano nel compito del debito pubblico. Un articolo de #IlFattoQuotidiano del 2013 svelava il modo in cui si sono mossi, spiegando che la #CassaDepositiePrestiti tedesca è riuscita ad aggirare i meccanismi europei grazie a criteri contabili di #ESA95, che escludono dal compito del debito pubblico le società pubbliche che coprono i propri costi per oltre il 50% con ricavi di mercato. Ciò comporta che anche in Italia ci sarebbe potuta essere una banca pubblica al 100% che avrebbe potuto salvare le aziende, approvvigionarsi a costi bassi e salvare le banche nell’eventualità che tale banca poi andasse a coprire oltre il 50% dei propri costi con ricavi di mercato e non con soldi pubblici, sarebbe stata una cosa semplicissima.

#LaMatrixEuropea – La verità dietro i giochi di potere con #FrancescoAmodeo