Il caso Madame rappresenta appieno l’oscurantismo della nostra epoca – Fusaro

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Si potrebbe, in termini generalissimi, definire il coraggio come la virtù di chi agisce nonostante la paura di chi, nonostante tutto ciò che potrebbe indurlo a non agire, decide comunque di agire perché ritiene che sia giusto farlo. #Aristotele, nelle sue etiche definisce il coraggio come la virtù di chi agisce o non agisce, nonostante la paura, secondo ragione e sempre seguendo la giusta via di mezzo. Ciò che il greco di Aristotele chiama "mesostes".
Ecco perché uomini e donne coraggiosi nella storia ve ne sono stati, ve ne sono e ve ne saranno. E il tratto comune che permette di identificare il loro agire, per così dire, svolgendo la parte di principium individuationis, è proprio la capacità di agire nonostante tutto.

Ebbene, alla luce di questa pur impressionistica e nient’affatto esaustiva definizione del coraggio, bisognerebbe domandarsi seriamente quanti oggi abbiano ancora il coraggio, nel tempo odierno, che sembrerebbe essere effettivamente un tempo post eroico. Tra i tanti casi sui quali potremmo soffermare la nostra attenzione, ve n’è uno che in questi giorni molto ha fatto discutere e che vede come protagonista la nota cantante #Madame. Che cosa è accaduto? Per provare a fare una sintesi diciamo che la cantante Madame si è trovata al centro di uno scandalo. Vogliamo definirlo così? O comunque di una spiacevole questione mediatica, dacché i riflettori si sono accesi contro di lei, in quanto così è stato detto sui media nazionali.
Aveva l’infame #tessera verde non in regola, o meglio, era sì dotata di infame tessera verde, ma non regolarmente ottenuta. Questo almeno secondo quanto riferito dai giornali.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/