Il TAR del Lazio boccia il protocollo Speranza

Dopo due anni di tachipirina e vigile attesa, la Giustizia italiana inizia a mettere qualche se e qualche ma al protocollo Speranza. Il TAR del Lazio ha infatti accolto il ricorso presentato dal comitato Cura Domiciliare Covid-19, decidendo così di sospendere le linee guida ministeriali risalenti allo scorso aprile. Per il giudice, le direttive della circolare del Governo “si pongono in contrasto con l’attività professionale dei medici nei termini indicati dalla scienza e dalla deontologia".

La sentenza dà quindi ragione a tutti quei dottori che, nonostante il Governo dicesse il contrario, hanno continuato a curare i malati di Covid salvando migliaia di vite. “Il governo ha di fatto privato i cittadini delle cure domiciliari precoci, paralizzando la sanità territoriale e portando al collasso il sistema ospedaliero con tutte le drammatiche conseguenze che migliaia di famiglie conoscono molto bene”, ha spiegato l’avvocato Eric Grimaldi, autore del ricorso.

La sentenza del TAR è l’ennesima tegola caduta sull’Esecutivo nelle ultime ore. Non solo perché il Governo italiano è sempre più isolato nel panorama internazionale, con il segregazionismo vaccinale di Draghi ormai criticato anche da Amnesty International. Ma soprattutto perché sta cambiando il discorso di diverse virostar nostrane, che non sembrano più disposte ad avallare sempre e comunque l’Esecutivo, come invece facevano fino a pochi giorni fa. Un caso su tutti è quello di Andrea Crisanti, che ha dichiarato alla procura di Bergamo che le decisioni di Speranza e Conte durante le prime fasi della dichiarata “pandemia” provocarono morti che si sarebbero invece potute evitare. Morti che rimarranno sulla coscienza del paese anche grazie al silenzio complice di medici, giornalisti e magistrati che solo adesso, dopo due anni di misure liberticide, stanno timidamente iniziando ad aprire gli occhi.

☀️ Per partecipare a questa grande impresa dona a questi indirizzi:
☀️ IBAN: IT63P0326822300052392596590 SWIFT: SELBIT2BXXX (c/c intestato a La Casa Del Sole Edizioni)
☀️ https://www.paypal.com/paypalme/casadelsoletv
☀️ https://casadelsole.tv/sostienici/

☀️ ☀️ ☀️ L’unico modo per resistere è contare sulla qualità. Per questo dobbiamo diventare inappuntabili perché chi è abituato ai format mainstream possa sentirsi qui a casa e godere, per la prima volta, di una boccata di ossigeno. Di libertà. Di verità. Abbiamo superato le nostre paure e le nostre timidezze e abbiamo costruito, letteralmente, un nuovo studio. È stata un’impresa difficile, ma ogni persona strappata al sonno della ragione è un’anima libera in più. Per riuscirci, ovviamente, abbiamo bisogno di voi. Di ognuno di voi. Ogni donazione fa la differenza per costruire uno studio televisivo di prima fascia, dove potremo ad armi pari smascherare le menzogne dei potenti e dei loro camerieri. Vecchi, nuovi ed aspiranti tali. È un obiettivo ambizioso, ma nessun Cacciatore di Verità racconterebbe nulla di meno. Se vorrete essere parte di questa grande impresa, questi sono i metodi migliori:
☀️ IBAN: IT63P0326822300052392596590 SWIFT: SELBIT2BXXX (c/c intestato a La Casa Del Sole Edizioni)
☀️https://www.paypal.com/paypalme/casadelsoletv

☀️ Oltre alle offerte liberali sono disponibili per voi anche abbonamenti mensili
☀️ Abbonamento Mercurio: 2 € al mese
☀️ Abbonamento Venere: 5 € al mese
☀️ Abbonamento Luna: 10 € al mese
☀️ Abbonamento Sole: 25 € al mese

Per restare aggiornati:
☀️ Facebook https://www.facebook.com/casadelsole.tv/
☀️ Twitter https://twitter.com/CasadelsoleTv
☀️ Telegram https://t.me/CASADELSOLETV
☀️ Instagram: https://instagram.com/casadelsoletv