IN DIRETTA DA BRUXELLES LE IMMAGINI DELLE PROTESTE ▷ ROGHI ACCESI DAVANTI AL PARLAMENTO EUROPEO

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

1982: in Italia oltre tre milioni di #aziende #agricole erano in attività. Quarant’anni dopo siamo di poco sopra il milione di aziende, poco più di un terzo per gli stessi appezzamenti da utilizzare. E le cose sembrano destinate a continuare di questo passo, se non ad aggravarsi.
Le politiche #green e il green deal che tuttora si fa sentire nelle tasche degli agricoltori sono nel mirino di questi ultimi. Messi fuori competizione e con al collo le importazioni da altri paesi – con regole diverse – gli agricoltori hanno dato il via a una vera e propria protesta continentale: sono diversi i paesi dell’#Eurozona al centro delle proteste in questi giorni.
Da ieri sera tutta la zona del #Parlamento Europeo è interessata dalla levata di scudi: roghi in strada fatti di paglia e letame sono diventati virgole frequenti nella punteggiatura stradale del capoluogo belga. Anche se, come ricorda #AntonioMariaRinaldi, "la maggior parte delle responsabilità non le ha il parlamento ma la Commissione".
"Fossi un agricoltore sarei anch’io in questa piazza a manifestare", dice l’eurodeputato della Lega. Ma l’interrogativo è se tutto questo porterà a un cambiamento: "Mi auguro di sì, almeno sapremo cosa mangiamo, a differenza di quando beni alimentari vengono importati dall’estero".

"Probabilmente le istituzioni europee", continua Rinaldi, "si muoveranno, visto che a giugno ci sono le elezioni. Lì si potrà davvero sconvolgere l’assetto europeo che finora ha governato".

Il collegamento da Stefano Molinari | Lavori in Corso 1 Febbraio

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: