Italia alla canna del gas, arrivano le prime beffe belliche: conti in rosso e nella blacklist russa

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Chiariamo una cosa che forse non è stata compresa da tutti, o comunque non è stata spiegata per bene dai nostri media: stiamo rischiando una guerra mondiale per permettere alla #NATO di espandersi ad est. Questo deve essere chiaro a tutti. Lo testimoniano anche le recenti richieste di Putin per porre fine al #conflitto.
Ora, fermo restando che in una #guerra sono la crisi umanitaria e la perdita di vite umane a rappresentare la vera tragedia, io voglio però mettere per un attimo da parte questa questione drammatica e prioritaria per analizzare la questione dal punto di vista delle conseguenze economiche per l’#Italia: l’euro sta colando a picco rispetto alle altre monete, rischiamo di restare senza gas, i pastifici (e non solo) fiore all’occhiello del nostro made in Italy rischiano di rimanere senza grano: stiamo cedendo grosse quote di mercato ai nostri competitor stranieri, e parliamo di fette di mercato che non torneranno mai più indietro.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Le aziende energivore costrette alla chiusura nei prossimi mesi davvero non si contano, pensate che interi comparti sono alla canna del gas (per usare una metafora calzante); il blocco delle esportazioni verso la #Russia è qualcosa che non potevamo permetterci, soprattutto dopo due anni di pandemia. A causa del caro #benzina da domani i pescherecci italiani resteranno fermi nei porti, per non parlare della situazione dei camion.

CONTINUA SU: https://www.radioradio.it/2022/03/nato-usa-russia-ucraina-amodeo-italia-sanzioni/