ITALIA, LA MINACCIA DI ZELENSKY ▷ BORGONOVO: “PROMETTE LISTE DI PROSCRIZIONE, MA SCRITTE DA CHI?”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

La Meloni assume la guida del #G7 e riceve le lodi di uno dei protagonisti da qualche anno a questa parte dell’intero Occidente.
#Zelensky ha parlato all’incontro dei maggiori leader europei della situazione bellica tra Ucraina e Russia, sostenendo che ciò che gli è stato concesso dall’#UnioneEuropea non è abbastanza. "Solo il 30% delle munizioni promesse", ammonisce il presidente ucraino. Dal pulpito occidentale volano lodi e accuse. La lode è verso la premier italiana, che ha ribadito la vicinanza del Paese nei confronti dell’Ucraina.
"Questa terra è un pezzo della nostra casa e noi faremo la nostra parte per difenderla". Una dichiarazione quella della Meloni che vale i complimenti di Zelensky: "Meloni è con noi". Ma poi ecco la bacchettata: "Ci sono molti pro-#Putin, e prima di tutto dovreste cancellare loro i visti", poi "mandarli via". E infine annuncia anche un’operazione piuttosto speciale.

"Stiamo preparando una lista sui propagandisti russi.
E’ una lunga lista e vogliamo presentarla alla Commissione europea, al Parlamento europeo, ai leader dell’Ue e degli Stati Uniti".
Il commento di Francesco Borgonovo, vicedirettore de La Verità.
#Russia #Ucraina

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: