“Jurassic World” in sala, tra i dinosauri pensando all’ambiente

Roma, 27 giu. (askanews) – L’era Giurassica sta per concludersi con l’arrivo nei cinema il 2 giugno di "Jurassic World – Il Dominio", l’ultimo film della saga lanciata con enorme successo 30 anni fa da Steven Spielberg. E in quello che si annuncia il blockbuster dell’estate tornano proprio i tre protagonisti di "Jurassic Park", Sam Neill, Laura Dern e Jeff Goldblum, che si confrontano con i nuovi, Chris Pratt e Bryce Dallas Howard. Colin Trevorrow dirige questo sesto capitolo, in cui i dinosauri vivono e cacciano insieme agli umani in tutto il mondo.

Se il primo film spinse moltissime persone ad interessarsi alla paleontologia, "Jurassic World – Il Dominio" spinge gli spettatori a prendere maggiore consapevolezza dei temi legati al rispetto del pianeta e dell’ambiente. Tutto questo, naturalmente, attraverso dinosauri mai visti, un’azione vertiginosa e sorprendenti effetti visivi.

Il regista spiega: "Spero che il pubblico veda sì un film divertente, appassionante, ma che induca a pensare, attraverso i dinosauri, che forse dobbiamo essere un po’ più umili e a non credere che siamo gli unici esseri viventi su questo pianeta. E dobbiamo trovare il modo di convivere con gli altri".

Chris Pratt dice: "La coesistenza non vuol dire che devi abbassare le difese, ma vuol dire mostrare rispetto e pretendere rispetto da parte di chi è pericoloso".

Jeff Goldblum torna nel mondo dei dinosauri dopo molti anni, e oggi dice: "A parte i dinosauri, che ovviamente è una cosa di fantasia, su questo pianeta abbiamo delle creature incredibili.

Se rispettassimo, onorassimo, coabitassimo con tutte queste forme viventi sarebbe meraviglioso. Altrimenti fra 100 anni, o forse prima, ci chiederemo: ‘Oddio, cosa ho fatto? Non hanno immaginato un luogo per gli squali o per tutti gli altri, in modo che tutti possano vivere bene insieme?’. Questa è una delle idee del film, per non parlare del fatto che anche gli esseri umani dovrebbero vivere in maniera pacifica e coesistere".