La guerra all’intelligenza e alla Cultura, ovvero la cretinizzazione delle masse