La guerra spiegata a… (Come si combatte)

"Siamo in guerra" è stato ripetuto fin dal marzo 2020 ma le guerre non sono mai contro le catastrofi naturali, sono fatte da persone contro altre persone e per capire come si combattono bisogna rivolgersi a grandi maestri dell’arte della guerra, a partire da Sun Tzu, ma anche a chi ne parla con le conoscenze maturate in tempi più recenti.
La guerra è sostanzialmente inganno perpetrato per piegare altri alla propria volontà, l’inganno è l’essenza della guerra e chi inganna è il tuo nemico.
Il primo consiglio che viene da Sun Tzu è che per vincere la guerra non si attaccano le forze dell’avversario ma la sua strategia, e la strategia in questo momento è quella della paura.
La seconda indicazione la abbiamo dal Gen. Fabio Mini, la guerra è informazione, e contro un apparato imponente di propaganda non si Devon staccare le forze del nemico la sua strategia che si può contrastare con una narrativa locale e diretta.
La contro narrativa punta a rendere inefficace la propaganda mostrandola per quel che è, uno strumento del nemico che lo usa per ingannare.
E il nemico si riconosce da questo: fa promesse mancate e minacce mantenute.
Ultimo punto, il nemico mostrato per il mentitore che è perde il rispetto da parte della popolazione che lo teme ancora ma non per quel che pone come minaccia nella sua propaganda bensì per ciò di cui può essere capace pur di prevalere.
Una popolazione che riconosce il nemico come tale e non lo rispetta più inizia a vincere.