La sanità pubblica ci curerà ancora?

Potremo ancora curarci? La domanda è lecita dopo due anni di pandemia in cui la sanità italiana mostra e ha mostrato carenze sempre più gravi. Anche sul territorio piemontese i dubbi su come procederanno i lavori per il nuovo Parco della Salute, sui nuovi ospedali, sulla stabilizzazione del personale che era stato assunto per l’emergenza Covid sono numerosi. Torniamo a parlarne con il dottor Pietro Luigi Garavelli, nella sua veste di sindacalista, come consigliere Naz. Confintesa UGS Medici. Il dottor Garavelli , che è primario di malattie infettive presso l’ospedale di Novara, tra i primi e in tempi non sospetti, aveva già lanciato l’allarme su quanto sia a rischio la sanità pubblica