Laboratori biologici: perché proprio in Ucraina e cosa tramano i neocon americani – Francesco Amodeo

Nel 2014, in #PiazzaMaidan, c’è stata la rivoluzione in parte popolare ma molto pilotata dagli apparati americani. In piazza, insieme ai manifestanti, c’era una certa #VictoriaNuland del Dipartimento di Stato Americano ed è stata una delle artefici e fomentatrici della stessa protesta. Victoria Nuland ha dovuto ammettere l’esistenza dei laboratori biologici e si è mostrata preoccupata che i russi potessero metterci le mani. Così facendo ha anche smentito sé stessa perché prima dicevano che questi laboratori erano ucraini e che gli Stati Uniti non centravano niente, poi hanno dovuto ammettere invece che sono laboratori finanziati dal Dipartimento di Stato e oggi hanno dovuto perfino ammettere che sono laboratori che, se andassero nelle mani dei russi, sarebbe una cosa pericolosissima. Quindi la domanda che il mondo si comincerà a porre è: perché è pericolosissimo se si tratta semplicemente di centri di ricerca?

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Come se non bastasse Victoria Nuland è stata intercettata telefonicamente mentre parlava con l’ambasciatore americano a Kiev: quando le è stato detto che l’ #UnioneEuropea avrebbe voluto avere bocca nel Governo ucraino, lei ha risposto con la famosa frase "Fuck Europe". ‘Dobbiamo decidere noi chi saranno i vertici del nuovo Governo ucraino’. Una ingerenza vergognosa, un attacco anche all’Unione Europea che doveva farle veramente perdere il posto ma lei è sempre lì.

Nel 2014 in #Ucraina ci saranno addirittura dei ministri americani: cosa impensabile, mai successo nella storia di un altro paese. Poi parlano di libertà e democrazia dell’Ucraina. Hanno addirittura imposto un ministro americano, nazionalizzandola qualche settimana prima. Ma la cosa più grave è che il marito di Victoria Nuland, #RobertKagan , il famoso neocon americano è lo stesso del Project for a New American Century, creato in questa organizzazione di folli molto influenti negli apparati politici, soprattutto militari statunitensi, e nell’Intelligence. Loro hanno addirittura redatto un documento chiamato "Rebuilding America’s Defenses" dove dicono che qualora un giorno la leadership americana fosse messa in pericolo dall’emergere di una nuova potenza o dalle azioni di una nuova superpotenza, occorre pensare che le armi biologiche, da strumento di terrore, possano invece trasformarsi in uno strumento politicamente utile da utilizzare per salvare la leadership americana.

CONTIONUA SU: …

#LaMatrixEuropea, la verità dietro i giochi di potere – Con #FrancescoAmodeo