L’ASSURDO ATTACCO A FRAJESE DURANTE UN’INTERVISTA ▷ “MORTI A CAUSA SUA”; “SI VERGOGNI” | IL COMMENTO

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Quando l’#intervista diventa un duello il risultato è presto detto.
"Se ci fosse stata una cura al covid l’autorizzazione d’emergenza al vaccino non ci sarebbe stata, quindi me lo dica lei: di chi è la colpa di quei morti?"
A fare la domanda non è in questo caso l’intervistatore, ma il Prof. Giovanni #Frajese. Il tema è quello dei medici riammessi sul posto di lavoro. Lo svolgimento è tutto un programma.
"Io penso che la colpa sia anche dei medici come lei che hanno consigliato alle persone di non vaccinarsi", risponde il giornalista di #PiazzaPulita. Che però non tiene conto del prologo dell’endocrinologo sulle cure proibite nella risposta, e infatti riceve la tirata d’orecchie (verbale) del prof: "Forse non mi ha sentito, il 90% delle persone guarivano usando gli antinfiammatori che non sono stati dati", e si tratta di un dato di fatto che spesso – ma mai efficacemente – i numerosi #debunker del web hanno tentato di smentire, insieme alla celeberrima formula speranziana "paracetamolo e vigile attesa".

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

"E di chi è quindi la colpa? Mia? Ma si vergogni".
Lo sfogo del professore non scompone troppo il giornalista di Piazzapulita, che prontamente risponde: "Ho letto molti studi di suoi colleghi più titolati di lei che dicono che il vaccino funziona, che senza il vaccino ci sarebbero stati più contagi e che quindi non è vero che abbiamo sbagliato tutti e che sono state dette delle menzogne". Evidentemente una dimenticanza, quella su esponenti come Didier #Raoult il cui H-Index è noto e il compianto Luc #Montagnier non la pensassero proprio così all’epoca dei fatti, e anzi spingessero per cure come antinfiammatori e idrossiclorochina da sempre demonizzate.
Senza contare che si parla di verità scientifiche ormai ben solide, quelle proposte dal Prof. Frajese durante l’intervista: "Quelli che le ho detto sono dati scientifici: dal rischio ridotto di andare in ospedale ai 60 giorni di sperimentazione, al fatto che sulle donne in gravidanza non sia stato neppure sperimentato. Questi sono dati".

Strane interviste e come condurle. Le orecchie sono chiuse, e il modus operandi ben oliato: "Ti insultano e poi devi giustificarti. Dopo, in caso, fanno le domande". Il commento di Fabio Duranti e Francesco #Borgonovo.