LE FALSITÀ DELLA LOTTA AL CONTANTE ▷ “ECCO COSA POTREBBERO FARE LE BANCHE CON UN MONOPOLIO DIGITALE”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

La lotta al #contante è stata uno dei cavalli di battaglia degli ultimi esecutivi. Ora, con l’arrivo a #PalazzoChigi di #GiorgiaMeloni e dei suoi alleati, sembra sia tempo di innalzare le limitazioni che vi erano state poste. La ratio dei provvedimenti era combattere l’#evasione, ma c’è chi obietta che in realtà questa fosse solo una limitazione alla #libertà di ciascuno di pagare come meglio crede un bene o un servizio.

"La lotta contro il contante si nobilita dicendo che serve a combattere l’evasione, ma in realtà serve solo a combattere il contante in quanto tale", sbotta Diego #Fusaro . "Il contante è meno controllabile, perché è meno tracciabile. E poi non si può essere limitati con un click: se io ho anche solo 100 euro in tasca, sono sicuro di poter mangiare, mentre se ho 1000 euro in banca e dico qualcosa di scomodo mi possono bloccare il conto corrente. Con 100 euro pago il bene al commerciante, ho il mio scontrino e chiudo la transazione. Se pago digitalmente c’è un terzo attore, la banca, che senza far niente percepisce una percentuale. Se poi ottiene il monopolio con l’abolizione del #contante , magari alza anche la percentuale al 30%".

Cos’è dunque la legalità? "Una #multinazionale che fattura miliardi e li porta anche all’estero segue la legge", interviene Fabio Duranti. "Ma la legge è legale? All’epoca dei fascismi era davvero illegale essere ebrei? Quella non era una legge, era una porcata. Le #leggi razziali erano leggi? Sono legali leggi che non rispettano la dignità dell’essere umano?" "La legge deve essere rispondente alla giustizia", ribatte Fusaro, "solo allora diventa giusta. La #Storia è rigurgitante di leggi valide, efficaci e ingiuste, ed era nel giusto chi non le rispettava. Ci sono contesti in cui la vera giustizia è non rispettare le leggi, e lo hanno detto illustri pensatori".

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/