LE PAROLE DI MELUZZI CHE GELANO TUTTI SUL FUTURO DELL’ITALIA ▷ “NON VORREI MAI ACCADESSE QUESTO”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Dopo due anni di pandemia la guerra in #Ucraina stravolge ogni progetto di normalità. L’Italia si ritrova, dopo la gestione del contagio pandemico, a dover affrontare i venti di guerra che giungono da Est. Le criticità nella pianificazione delle misure per contrastare il #Covid-19 sembrano palesarsi nel governo anche nella sfida geopolitica globale che viene da #Kiev.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Un continuità senza interruzione sembra legare l’azione dell’esecutivo tra pandemia e il conflitto bellico, Da un lato le decisioni difficili e gravi per gestire eventi emergenziali, dall’altro l’incapacità delle forze politiche di essere all’altezza di queste sfide senza precedenti negli ultimi decenni.

Per #AlessandroMeluzzi si definisce una carattere nazionale italiano privo di capacità comunitaria, una nazione eterodiretta da forze estere in grado di determinare il futuro e probabilmente il destino fatale del nostro Paese. Ci attende un futuro da vassalli nell’Europa a trazione atlantista? Questa la domanda inquietante che Meluzzi pone sul banco del ragionamento della contemporaneità.

In diretta il pensiero di Alessandro Meluzzi, Giovanni Frajese e Alberto Contri