Legge Bilancio, Sbarra: “Vogliamo convocazione Governo, partita fisco da risolvere”

Legge Bilancio, Sbarra: "Vogliamo convocazione Governo, partita fisco da risolvere"

Segretario Cisl: "8 miliardi vanno destinati a prelievo fiscale di lavoratori e pensionati"

(Torino). "Aspettiamo che il Governo ci convochi perché vogliamo discutere nel merito per quanto riguarda la ripartizione degli 8 miliardi previsti per ridurre le tasse in Legge di stabilità – così Luigi Sbarra, segretario generale Cisl, a Torino per la manifestazione dei sindacati contro la Legge di Bilancio – Bisogna impegnare queste risorse per tagliare il prelievo fiscale a lavoratori e pensionati, le persone che hanno patito peggio il Covid. Tagliare le tasse significa salvaguardare il potere di acquisto e stimolare la ripartenza dei consumi, si salverebbero migliaia di piccole aziende. Il Governo discute al proprio interno, noi porteremo a quel tavolo le nostre proposte, io considero questo primo stanziamento della Legge di Stabilità un tassello in vista della discussione da fare sul sistema fiscale". (Sara Iacomussi/alanews)

—- Trascrizione generata automaticamente —-
aspettiamo che il governo ci convochi nelle prossime giornate perché siamo interessati a discutere nel merito per quanto riguarda la ripartizione la destinazione degli 8 miliardi previsti per ridurre le tasse in legge di stabilità Noi siamo dell’idea che bisogna impegnare queste risorse per tagliare il prelievo fiscale ai lavoratori dipendenti ai pensionati che sono le persone che hanno sofferto maggiormente il peso della crisi e dell’emergenza sanitaria tagliare le tasse a lavoratori e pensionati significa da un lato salvaguardare il potere di acquisto di salari stipendi e pensioni e dall’altro la ripartenza dei consumi e della domanda interna in questo modo salveremo migliaia di piccole aziende che lavorano per il mercato domestico No il governo discutendo al proprio interno aspettiamo la convocazione perché porteremo A quel tavolo le nostre valutazioni le nostre elaborazioni e le nostre proposte considero questo primo stanziamento della legge di stabilità un tassello in vista della discussione che dovremmo fare col Governo sulla riforma complessiva del radicale strutturale del sistema fiscale tributario noi dobbiamo ridurre le aliquote abbassare gli scaglioni lavorare su detrazioni e non per portare benefici a lavoratori dipendenti e pensionati noi pensiamo che gli 8 miliardi vanno destinati interamente a tagliare le tasse a lavoratrici lavoratori pensionati pensionati e famiglie il sistema delle imprese ha avuto tanti incentivi in questi ultimi 18 mesi giustamente per sostenere e sopportare la pesantezza della crisi Questo è il tempo per dare risposte immediate ai lavoratori dipendenti ai pensionati il messaggio è al governo che ha assicurato la sua disponibilità ad aprire quanto nel più breve tempo possibile il tavolo di confronto noi dobbiamo cambiare la legge Fornero introdurre elementi di equità di flessibilità di stabilità di sostenibilità nel sistema previdenziale e pensionistico le pensioni non possono essere considerati dai governi solo un costo economico Nel bilancio ordinario dello Stato perché c’è un tema di sostenibilità sociale le pensioni non sono una Regalia o un privilegio ma un diritto fondamentale delle persone dopo un’intensa attività lavorativa Ecco perché dobbiamo aprire il confronto quanto prima possibile discutere col Governo su alcune priorità che abbiamo indicato come negoziare una pensione di garanzia per i giovani e per le donne come introdurre elementi di flessibilità in uscita dal mercato del lavoro a partire da 62 anni come conquistiamo il traguardo dei 41 anni dei contributi a prescindere dall’età per godersi il sacrosanto diritto alla pensione dobbiamo allargare dare strutturalità all’ape sociale dobbiamo incentivare l’adesione alla previdenza complementare soprattutto per i giovani de poi dobbiamo allargare il perimetro della quattordicesima mensilità per i nostri pensionati Questa è una necessità che ho il mondo del lavoro e da me