Libia, Di Maio: inclusività sarà fattore di successo di elezioni

https://www.youtube.com/watch?v=rfApRuWvNYI

Roma, 3 dic. (askanews) – "L’inclusività sarà il fattore di successo di queste elezioni. E dobbiamo fare in modo, attraverso una continua azione diplomatica della comunità internazionale, che ci possano essere elezioni più inclusive possibili" perchè "il dopo elezioni si costruisce adesso, con elezioni libere, trasparenti e inclusive": è quanto ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, interpellato dalla stampa a margine dei Med Dialogues di Roma sulle elezioni del 24 dicembre in Libia.
Il ministro ha rimarcato che "è il popolo libero a volere le elezioni, come dimostrano i numeri degli elettori che si sono iscritti al voto, e questo vuol dire che in questo momento le elezioni sono la linfa per garantire la transizione democratica della Libia".
Il titolare della Farnesina ha quindi ricordato l’azione diplomatica portata avanti negli ultimi due anni per arrivare a questo risultato: "Nel settembre del 2019 andavo a Tripoli che cadevano la bombe sull’aeroporto, adesso abbiamo un governo di unità nazionale, un cessate il fuoco, stiamo discutendo di come organizzare le elezioni".
Per Di Maio "il multilateralismo, in cui l’Italia ha sempre creduto, ha portato dei risultati importanti", con "la conferenza di Berlino, e prima quella di Palermo, e poi quella di Parigi che si è tenuta ultimamente, che hanno richiamato le parti libiche alla responsabilità per le elezioni del 24 dicembre".
"Lavoriamo perchè ci possano essere elezioni riconosciute da tutti. Questo deve essere l’obiettivo. Sono fiducioso e dobbiamo continuare a fare quello che abbiamo fatto fino ad ora, perchè i risultati sono arrivati un po’ alla volta", ha concluso.