L’Inghilterra non ci sta: saltano in aria Green Pass e restrizioni. Vi svelo lo scenario che prevedo

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Abbiamo tutti in questi giorni appreso con giubilo e baldanza la fine nel Regno Unito dell’infame tessera verde. In particolare nell’#Inghilterra di #BorisJohnson si è prodotto quello che il Corriere del Siero (pardon, il Corriere della Sera) ha appellato il "liberi tutti in Gran Bretagna: addio a mascherine, #GreenPass e a #smartworking".

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Con il liberi tutti in Gran Bretagna avremo ragionevolmente uno scenario che potrebbe così essere delineato. Si badi che già l’Inghilterra altre volte ha preso la via del liberi tutti e ha cercato di svincolarsi dalle misure più stringenti legate all’#emergenza permanente come nuovo metodo di Governo. E ogni volta che ha provato a farlo, Boris Johnson è stato tirato per la giacca e riportato alle ragioni del Leviatano tecno-sanitario. Chissà che non si delinei anche ora in Inghilterra una situazione di questo tipo, che così provo a tratteggiare.

Adesso hanno abbandonato l’infame tessera verde, le #mascherine, lo smart working. Poi a breve i contagi potranno tornare a salire, lo yo-yo virale riprenderà il suo cammino e a quel punto la comunità internazionale dirà all’unisono: "avete visto che cosa accade a liberarsi dalle santissime norme di protezione del Leviatano tecno-sanitario?".

Questo potrebbe essere lo scenario. La mia è un’ipotesi ermeneutica, intendiamoci. Spero che non si realizzi, spero che l’Inghilterra possa seguitare nella sua via di liberazione dal perfido Leviatano tecno-sanitario. Tuttavia non bisogna farsi troppe illusioni: la vecchia normalità è ciò che l’ordine neoliberale dominante vuole in tutti i modi evitare.

RadioAttività, lampi del pensiero con #DiegoFusaro