“L’UE UN PINGUINO NELLA SAVANA”: DRAGONI A GAMBA TESA ▷ “ECCO I VERI RESPONSABILI DEL CARO BOLLETTE”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

"Stiamo addestrando gli ucraini per un uso migliore delle #armi". Questa sarebbe la giustificazione dal ministro #Guerini in persona al fatto che l’Italia addestrerà il personale di guerra ucraino.
Ma al di là della goliardia e del clamore suscitato dalla notizia (come se un soldato non sapesse usare un’arma) un aspetto che mai troppo si prende in considerazione all’uscita di tali notizie è quello economico. Già perché che si tratti di speculazioni o no, le bollette poi arrivano, così come arriva lo schiaffo delle sanzioni al sanzionante: l’#UE vede le #bollette, la Russia in 4 mesi di guerra vede il denaro ricavato dal gas che ha visto in tutto il 2021.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Il Cremlino si trova economicamente in una sorta di "paradiso del venditore", come dice Fabio #Dragoni ai microfoni di Stefano Molinari. Il Giornalista de La Verità ha ricordato che al diminuire dell’offerta, aumenta la domanda e dunque il prezzo (legge economica basilare), ma l’UE – e l’Italia – sembrano non capirlo. O non volerlo capire (?).