L’ultima trovata dell’UE: il massacro di classe si manifesta anche a tavola – Fusaro

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

È ufficiale, la #cucina italiana è stata eletta la migliore del mondo e soltanto ottava è risultata invece quella francese. Così leggo sul Corriere della Sera ed è davvero una notizia da accogliersi con giubilo, dacché finalmente la grandezza della cucina italiana, sintesi virtuosa di sapore, di tradizione, di identità e di piacere a tavola, è stata giustamente riconosciuta in tutto il suo splendore.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Ebbene, possiamo allora ripetere ciò che più volte abbiamo segnalato e che merita davvero di essere valorizzato, ossia il fatto che il cibo non è soltanto un elemento materiale, come taluni ancora oggi inopinatamente vanno sostenendo. Nel #cibo si condensano invece le tradizioni, le identità, le culture e lo spirito di un popolo. Anzi, possiamo dire, senza tema di smentita, che l’orgoglio di un’#identità nazionale si misura anche dalla sua cultura a tavola. L’identità, dunque, si dispone anche nel modo specifico in cui mangiamo. E se volessimo riprendere la fortunata frase di Ludwig #Feuerbach secondo cui "Der Mensch ist, was er isst" ("l’uomo è ciò che #mangia"), potremmo dire, appunto, che l’uomo è ciò che mangia non solo nel senso materiale – per cui noi effettivamente siamo ciò che introduciamo nel nostro corpo – ma anche nell’accezione culturale identitaria.

CONTINUA SU: https://www.radioradio.it/2023/01/polvere-grillo-ue-tavola/

#RadioAttività, con Diego #Fusaro