Malagò: gesto bellissimo inserire sport in costituzione

Roma, 6 dic. (askanews) – "Cambiarlo significa semplicemente considerare questa parola che racconta un mondo, perché oggi è imprescindibile per la società, per il nostro Paese in assoluto, per ogni singolo abitante a prescindere da quella che è la pratica sportiva. Sarebbe un gesto bellissimo, direi sacrosanto, per certi versi doveroso". Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò a proposito della modifica dell’articolo 9 della Costituzione, per inserire lo sport come oggetto di promozione da parte della Repubblica italiana.

Malagò ha partecipato all’incontro ‘Sport e Costituzione: un binomio possibile’, presentato dall’Associazione Cultura Italiae presso la sala Giunta del Coni per contemplare parola ‘sport’ tra i principi fondamentali della Costituzione.

"Ovviamente conosco benissimo le technicality per fare tutto questo, però sono molto favorevolmente sorpreso. Non ci sarebbe stato motivo di non esserlo, però sappiamo che in Italia mettere proprio tutti d’accordo all’interno del Parlamento non mi sembra che sia una cosa né facile tanto meno scontata E che c’è, diciamo per testimonianza di chi è rappresentato oggi dei vari gruppi politici, fanno vedere che c’è una unanimità di condivisione. Quindi lo sport non può che essere contento, anche perché questo sarebbe un riconoscimento fondamentale. Poi mette in condizione, lo dico con franchezza, il Paese e lo stato di far capire quanto ci tiene veramente allo sport.