MELUZZI SULLA RAPPRESAGLIA FEMMINISTA ▷ “VI SPIEGO IL MECCANISMO CHE CI RIPORTA A EPOCHE OSCURE”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Dalle aggressioni alla sede di #ProVita, passando per il supporto ideologico alla Palestina. In molti si sono chiesti cosa stia accadendo nelle piazze che il femminicidio di #GiuliaCecchettin ha fatto esplodere. Migliaia di persone si stanno riversando in strada, il più delle quali pacificamente, ma la veicolazione di messaggi violenti aumenta ogni giorno a dismisura. Da "bruciate tutto", che prende il la da una poesia, "sanzioniamo pro Vita bruciando la loro sede": il meccanismo è lo steso della rappresaglia di guerra secondo lo Psichiatra Alessandro #Meluzzi.
La voglia, cioè, di "riappianare" le cose causando a una fantomatica controparte più dolore di quello che si è subito è quanto si respira nelle parole e nelle intenzioni delle proteste di piazza: "Se ci pensate è anche quello che sta accadendo tra Israele e Gaza".
Ascoltate la spiegazione di Meluzzi a ‘Un Giorno Speciale’.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: