MICHETTI RISPONDE ALLE PAROLE DI LETTA ▷ “TIPICO VOSTRO DEMONIZZARE L’AVVERSARIO”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

Il tiro al piccione su #GiorgiaMeloni è iniziato ormai da tempo. Il Professor #EnricoMichetti spiega in diretta come mai quello che si sta facendo nei confronti della leader di #FratellidItalia è ingiusto, alla luce soprattutto ciò che ha dimostrato fino a questo momento.

“La Meloni si deve affrancare da un pregiudizio ignobile”
“Le persone si vedono dagli atti ufficiali. Giorgia Meloni è stata sempre all’#opposizione, non hai mai ceduto alle cariche dei #dicasteri, dei #Ministeri, non ha mai ceduto ai posti di #potere. Oggi si dice che si stia accreditando: più che ‘accreditando’, lei deve – in qualche misura – far capire che non è quella che dipingono. Già per il fatto che è donna viene discriminata, per il fatto che appartenga alla #Destra sembra figlia di un #Dio minore e per questo, pregiudizievolmente, considerata reietta. Lei non si deve accreditare, bensì affrancare da questo pregiudizio ignobile“.

Continui tentativi di screditamento
“Quando cercano di dire che si vuole accreditare, la vogliono ulteriormente screditare perché vedremo se il prossimo #Governo avrà rapporti di amicizia con tutti mantenendo però salda ogni prerogativa del nostro Paese e soprattutto facendo gli interessi degli #italiani e, al contempo, quelli dell’Europa e dei #trattatiinternazionali, senza fare gli interessi prioritari dell’#Europa e del #PattoAtlantico e magari tenendo in via subordinata gli interessi degli italiani. La Meloni la si vuole giudicare adesso senza che abbia neanche iniziato a governare. A oggi, l’unico atto ufficiale è che ha rifiutato qualunque lusinga di potere e di Governo per sé e per i suoi”.

L’inizio del pregiudizio
“Questa vicenda è iniziata col fatto che pregiudizievolmente lei non poteva fare il #PresidentedelConsiglio perché l’#establishment aveva deciso così, non si sa in nome di cosa. Si deve affrancare dalla menzogna e da una logica di sistema che comunque la vuole fuori. Hanno detto che la Destra è ‘pericolosa’: qual è il pericolo? Queste rimangono frasi incomplete perché poi non si spiega il motivo”.