MINACCIA BROGLI, MICHETTI AVVERTE ▷ “ATTENTI! C’È GENTE ASSOLDATA SOLO A QUESTO SCOPO”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

Le #elezionipolitiche del 25 settembre, insieme alla torrida #campagnaelettorale che le precede, rimettono al centro del dibattito uno degli annosi problemi italiani: i #brogli. Un problema antico, che già imperversava ai tempi del #Risorgimento, quando il procedimento dei #plebisciti venne aspramente criticato per l’assenza di tutele sulla segretezza del voto per il clima di minacce e ricatti in cui spesso si svolgevano, come viene raccontato da #GiuseppeTomasidiLampedusa ne ‘#IlGattopardo’.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Nonostante siano passati quasi duecento anni, i tempi non sono poi così cambiati. Il Prof. #EnricoMichetti: “Molto spesso le elezioni non si decidono in ragione della volontà dei cittadini perché la macchina dei brogli agisce sempre a pieno ritmo e talvolta sconvolge il risultato elettorale: andate a vedere quanti ricorsi vengono fatti, quanti #Sindaci vengono rimessi in campo perché le elezioni avevano detto una cosa diversa andando ad aprirle le buste, e quante operazioni vengono invece fatte sulle schede quando si chiudono le porte. Questa è una cosa ignobile che potrebbe essere superata dall’#innovazionetecnologica. Le elezioni sono totalmente falsate. Ormai ci sono dei soggetti che sono esperti di brogli, che vengono assoldati dai partiti soltanto a questo scopo”.