Mistero sulla morte di migliaia di pesci nel fiume Odra: disastro ambientale tra Germania e Polonia

Le autorità polacche e tedesche stanno cercando di capire la causa di una moria di pesci lungo il fiume Odra che scorre tra i due Paesi. Migliaia di pesci morti sono comparsi lungo centinaia di chilometri del fiume dalla fine del mese scorso. Si pensa che una sostanza tossica sia entrata nell’acqua, anche se la sostanza chimica esatta rimane sconosciuta nonostante i test. Le persone sono state invitate a evitare il fiume. Ma le autorità di entrambi i Paesi sono state accusate dagli attivisti di non aver collaborato per rispondere rapidamente al disastro e proteggere le persone. Venerdì il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha licenziato un paio di funzionari per la gestione dell’incidente. Ha spiegato che inizialmente si pensava che il problema fosse "locale", ma poi si è rivelato di dimensioni "molto grandi". Il fiume potrebbe impiegare "anni" per riprendersi, ha aggiunto. Morawiecki ha suggerito che "enormi quantità di rifiuti chimici" sono state scaricate nel corso d’acqua, senza tenere conto dei rischi per la fauna selvatica. Il ministro tedesco dell’Ambiente Steffi Lemke ha chiesto un’indagine completa sull’incidente, affermando che le autorità stanno lavorando "a pieno ritmo" per individuare le cause. Tonnellate di pesci morti sarebbero state recuperate dal fiume dopo le prime segnalazioni di pescatori già il 28 luglio. L’Odra è generalmente considerato un fiume pulito che ospita 40 specie di pesci domestici, come riporta l’agenzia di stampa AFP. Ma un funzionario dello Stato tedesco del Brandeburgo orientale ha dichiarato che i risultati dei test mostrano un aumento dei livelli di ossigeno nell’acqua, suggerendo la presenza di una sostanza estranea. Anche castori, uccelli e anatre sono stati colpiti, ha dichiarato Katarzyna Kojzar, giornalista del sito web investigativo polacco OKO.press. Le indicazioni che l’Odra sia stato contaminato dal mercurio sono preoccupanti, ha dichiarato la Kojzar. Ma ha fatto notare che non c’è ancora alcuna conferma della sostanza o della sua origine, né se abbia effetti sull’uomo. "Sappiamo che è una cosa seria, ma non sappiamo cosa sia", ha detto la Kojzar. Un ricercatore del settore ittico ha dichiarato all’emittente tedesca Deutsche Welle che i lavori di dragaggio del fiume potrebbero aver rilasciato il mercurio incorporato. Ma i livelli d’acqua storicamente bassi dell’Odra, combinati con un’ondata di caldo, significavano che i pesci erano già in difficoltà, ha dichiarato Christian Wolter dell’Istituto Leibniz.