MODIFICATO IL TRATTATO SUL RICONOSCIMENTO FACCIALE IN PUBBLICO ▷ DONATO: “IL GOVERNO LO FERMI ORA!”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Una notizia passata sotto le ampie paginate sulla pasta Rummo, su Chiara Ferragni e sui premi Oscar, eppure un fatto piuttosto importante per la democrazia in Europa.
L’Unione Europea sta tentando da qualche mese di regolamentare l’intelligenza artificiale nel cosiddetto #AIact, un atto dovuto, considerando che dopo l’esplosione di chat GPT le possibilità digitali – e non solo – sono diventate infinite. Basti pensare al fatto che ora è possibile sostituire i volti con precisione infinitesimale, dunque far dire a chiunque qualunque cosa vogliamo: poco importa che non sia vero, una volta online dura è la strada per ristabilire la verità.
E’ chiaramente solo un esempio dei molteplici pericoli che comporta lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, ma nel caso denunciato da #FrancescaDonato, il pericolo deriva dall’uomo, e più precisamente dalla presidenza spagnola.
Se infatti l’intenzione è regolamentare l’uso dell’#intelligenzaartificiale, tra gli argomenti normati c’è quello del riconoscimento facciale: con una modifica di alcuni eurodeputati rispetto all’accordo interistituzionale che qualche giorno fa era stato stretto nel negoziato, è stato autorizzato il riconoscimento facciale postumo. Vediamo cosa vuol dire.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: