Nasce Edison Next per puntare sul mercato della decarbonizzazione

Milano, 11 mag. (askanews) – Edison riunisce le proprie attività e competenze nel mondo dei servizi energetici, le conferma come asse portante della propria strategia nella fase di transizione energetica che attraversano i Paesi e i mercati di riferimento, e dà vita ad "Edison Next", realtà che si configura come unica piattaforma di servizi, tecnologie, e consulenza per imprese, terziario, pubblica amministrazione. "Next è la nuova piattaforma che serve per accompagnare le industrie, la pubblica amministrazione e il terziario nel processo di decarbonizzazione – dice Nicola Monti, amministratore delegato di Edison – Quindi tutto quello che riguarda i servizi energetici, efficienza energetica e servizi ambientali viene raggruppato in questa società. Abbiamo voluto dare una identità per essere più riconoscibili perché il mercato della riduzione delle emissioni di CO2 attraverso l’efficientamento energetico è un mercato molto importante, molto grosso e nel quale dobbiamo contribuire con le nostre competenze ad aiutare i clienti a fare questo percorso".

Già presente in Italia, Spagna e Polonia, in oltre 65 siti industriali, 2.100 strutture -pubbliche e private- e 280 città, Edison Next è stata presentata ufficialmente nel corso di un incontro nella storica sede milanese di Foro Buonaparte.

Al ruolo di amministratore delegato di Edison Next è stato chiamato Giovanni Brianza. "L’obiettivo è quello di accompagnare clienti e territori nel percorso della transizione energetica mettendo a disposizione una piattaforma unica per completezza di offerta – spiega l’amministratore delegato di Edison Next – che va dall’autoproduzione da fonti rinnovabili e da fonti tradizionali, all’efficienza energetica; dai green gas, quindi idrogeno e bio-metano, alla mobilità sostenibile; dal trattamento dei rifiuti industriali ai servizi di rigenerazione urbana e smart-cities; e trasversalmente fino ad un servizio di audit per aiutare i nostri clienti a migliorare il modo in cui consumano i vettori energetici. Investiremo 2,5 miliardi da qui al 2030 con l’obiettivo di generare, in Italia, un ebitda di 300 milioni di euro".

Entro il 2030 i piani di decarbonizzazione previsti nel nostro Paese svilupperanno investimenti complessivi per circa 60 miliardi: di questi il potenziale mercato a cui guarda Edison Next è di circa 40 miliardi.