“NON ACCETTO DI DIRE CHE IL SOLE SORGE A EST PER COMPIACERE IL POTENTE” ▷ L’EDITORIALE DI DURANTI

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Una #guerra, quella in #Ucraina, in cui si è fatto presto – troppo presto – a definire gli invasori e gli invasi; un #carobollette che rischia di ridurre sul lastrico milioni di cittadini; una #classepolitica interessata più a piccole bagarre interne che all’ascolto del #Paesereale. Per dirla con #Boris, "questa è l’#Italia del futuro: un Paese di musichette, mentre fuori c’è la morte!". #FabioDuranti non ci sta.

"Oggi i programmi mescolano argomento diversi tra loro perché in questo modo fanno due favori: da una parte, trattengono un po’ di quel pubblico che voleva un po’ di svago, dall’altra accontentano il padrone, colui che ha i soldi. D’altronde, gli stipendi dei #mezzidiinformazione – soprattutto di quelli mainstream – non li paga un editore che poi, sulla base della sua reputazione, deve trovare fonti di finanziamenti. Detto ciò, i palinsesti sono pieni di programmi che in realtà non dicono nulla".

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

"Noi continuiamo così, con i fatti, continuando a dire e pensare che il Sole sorge a Est, anche se qualcuno vuole farci credere che si sia spostato altrove. Questo, ovviamente, ha comportato per noi gravissimi danni (parliamo di cifre a sei zeri) che si sono riverberati sulle nostre possibilità di crescita. Ma dobbiamo riappropriarci della nostra capacità di giudicare. Nonostante loro non vogliano, il Sole continua a sorgere a Est e non accetto di dire che sorge da un’altra parte per compiacere il #potente".