«Non volevo uccidere mio cugino, il ricordo è sempre presente. Mi manca»

Eliana Mascheretti, ingegnere di 62 anni, è stata condanna a 9 anni e 4 mesi per aver ucciso il cugino Giuliano, suo ospite in casa a Pedrengo, con 88 martellate al culmine di un litigio, a dicembre 2020

Fuori dal tribunale, dopo la sentenza, le parole della donna, che è ai domiciliari: «Solo gli esperti sanno come era il mio stato mentale» ( Corriere Tv ). Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/bergamo/non-volevo-uccidere-mio-cugino-ricordo-sempre-presente-mi-manca/0f1dff8e-3b34-11ed-8e93-4aa9ade4f3e7