Ora si accaniscono contro Paragone: Italexit cresce nei sondaggi e il mainstream accende la spia

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

In questi giorni i sondaggi diffusi da più giornali segnalano che #Italexit, il partito di Gianluigi Paragone, sta crescendo vistosamente nei consensi, addirittura superando il 4%. I quotidiani nazionali lo segnalano controvoglia, con quell’aria palesemente infastidita, propria di chi vede intorno a sé crescere il #dissenso rispetto al mondo di cui è protagonista, da cui apertamente trae ogni sorta di beneficio.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

La notizia della crescita dei consensi del partito di #Paragone è da accogliersi con giubilo, sia chiaro, dacché essa segnala che sta maturando incontenibile il dissenso rispetto all’ordine egemonico del #liberismo cosmopolita o, se preferite del nichilismo liberale progressista. Due sono, invero, i capisaldi del discorso politico che Paragone, con impegno e serietà, conduce da anni. In primis, l’opposizione alla gabbia dell’eurocrazia, tema che, proprio grazie al Paragone giornalista, è divenuto già da tempo nodale nel dibattito pubblico, a tal punto da essere discusso non solo in consessi di accademici, principalmente economisti e politologi, ma in ogni ambito politico della società civile.

In secundis, la posizione caratterizzante di #Paragone in questi anni è stata l’opposizione fermissima al leviatano tecno-sanitario, ossia l’ordine terapeutico che trova nei confinamenti coatti e nell’infame tessera verde il proprio ubi consistam.

RadioAttività, lampi del pensiero con #DiegoFusaro