PALÙ GELA VESPA: “NON SERVIVANO CERTO TACHIPIRINA E VIGILE ATTESA” ▷ POI AMMETTE: “ERRORI SI FANNO”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Ma come, "Tachipirina e #vigileattesa" non era un protocollo inesistente?
Che poi inesistente non era, salvo far notare ai debunker che aggrapparsi alla parola "consigliato" non falsifica l’esistenza di un protocollo o di una prassi.
Ma tralasciando i "cavilli" a cui si aggrappa certa stampa e certi medici (quasi a voler negare che nei primi mesi di pandemia l’approccio paracetamolo e attesa di sintomi peggiori fosse il più in voga), il presidente #AIFA Giorgio #Palù è andato direttamente alla sostanza.
Ospitato a #PortaaPorta lo scorso 10 maggio, l’addetto ai lavori numero uno dell’Agenzia Italiana del Farmaco, ha rilasciato virgolettati che per la loro importanza dovrebbero essere consegnati alla Storia.
Per esempio: "Non abbiamo considerato studi clinici comparsi su importanti riviste che consigliavano l’uso di un farmaco già dimostratosi efficace nei confronti dei precursori del SARS-CoV-2”. Il riferimento è probabilmente all’#idrossiclorochina, che tra l’altro piaceva pure ad Anthony Fauci per il Sars-1. Un farmaco demonizzato, ma dalla stessa Aifa, che in piena pandemia ne definiva l’efficacia “incerta” parlando di “potenziali rischi”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Condividi: