“PAR CONDICIO? SOLO UN ORPELLO BUROCRATICO PER FAR TACERE IL PLURALISMO” ▷ DURANTI SU TUTTE LE FURIE

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

▷ COMPILA IL QUESTIONARIO, ASCOLTA LA TUA VOGLIA DI ESPRIMERTI: http://q.opinioni.net/access/radioradio.php?prov=site2

In tempo di #elezioni, c’è sempre un gran parlare di #parcondicio, quel principio (che talvolta – come in #Italia – diventa anche legge) che imporrebbe ai #massmedia di garantire una eguale visibilità a tutte le #forzepolitiche. Non è altro che un’estensione del principio – democratico per eccellenza – del #pluralismo, caposaldo di ogni #Statodidiritto. A volte, però, succede che la par condicio sia solo di facciata, un tentativo burocratico di mettere il bavaglio. #FabioDuranti ne ha parlato in diretta.

Il vero pluralismo
“Sono molto felice del nostro gruppo perché anche durante il periodo di elezioni noto un grande pluralismo, che non sento dalle altre parti. Qui si ascoltano tutte le voci. Noi facciamo una par condicio reale, non stiamo a vedere i minuti e i secondi, queste sono pu**anate da regime, da sistema inutile per la #democrazia perché è il pluralismo che fa la vera democrazia, essere in tanti, avere tutti la stessa possibilità”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Libertà di stampa: verità o finzione?
“Ci stanno togliendo la carta, le frequenze, tutto, quindi dobbiamo reagire anche a questa #libertà che non c’è. Oggi ci stiamo rendendo conto che tutti i giornali #mainstream sono schierati, anche le trasmissioni sul #serviziopubblico. C’è il tiro al piccione, la par condicio è finta, è solo un orpello burocratico per mettere a tacere il pluralismo. Non dobbiamo nasconderci, è ipocrita un’#Annunziata che ci dice di essere terza: non lo è, difende uno schieramento politico, un’#ideologia. Invece, bisogna essere più onesti. La libertà è questa. Sta accadendo che sì, c’è la libertà di stampa qui da noi, ma se dici qualcosa di diverso dal pensiero dominante (che ovviamente parte oltreoceano, visto che la regia è lì) vieni bastonato, escluso da ogni gioco di #potere, dalle economie”.