PARAGONE ATTACCA DRAGHI E CONTE ▷ “UN BIDONE E UNA VERGINELLA. E LE CONSEGUENZE LE PAGHIAMO NOI”

▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

In una diretta #Facebook, #GianluigiParagone si scaglia apertamente contro il premier Mario Draghi. Quello che veniva disegnato come “il governo dei migliori” si sta rivelando, secondo il neosegretario di #Italexit, un insieme indistinto di ‘bidoni’. “Non ci siamo mai sognati di dire ‘dovete scegliere tra #condizionatori e la pace’. Non ci siamo mai sognati di dire che chi non si fa il vaccino va incontro alla morte, ma del resto noi siamo dei comuni mortali, non siamo esperti, professoroni, governatori di banche centrali. Noi siamo gente di popolo, gente che ascolta chi fa parlare il buon senso. Un tempo i nostri allenatori avrebbero detto: ‘Ascoltiamo coloro che giocano palla a terra’. E a proposito di metafore calcistiche, quando queste persone parlavano incontrastate (perché quando parlavano loro parlava la saggezza), non c’erano possibilità di contrasto minimo o dialettica”. A distanza di tempo, possiamo dire che si sono rivelati dei ‘bidoni’, come viene definito chi sbaglia un gol facile durante una partita di calcio o un pessimo acquisto di #calciomercato”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Paragone passa in rassegna quelle che, a suo dire, sono state le bugie più eclatanti del governo. “Dall’#inflazione al virus, tutte le volte che hanno aperto bocca hanno combinato dei disastri. Ed è impossibile non ricordare le frasi di costoro: quando Draghi disse ‘chi fa una #propaganda contro il vaccino sta facendo una propaganda contro la vita’ oppure, a proposito della #guerra, ‘dovete scegliere tra l’aria condizionata e la #pace’. Già lì potevi capire che questo non era mica tutto quadrato: ci vuole un gran genio del ridicolo a esprimere questa frase. Oppure pensiamo al gas e a quando, sempre Draghi, diceva di non preoccuparsi se Putin avesse chiuso i rubinetti perché l’#Italia stava facendo accordi con il ‘quaquaristan’ o il ‘piripacchistan’”.

CONTINUA SU: https://www.radioradio.it/2022/07/paragone-smaschera-draghi-conte/